Le migliori tecniche bondage da applicare

Il bondage è tra le più conosciute pratiche erotiche BDSM, e comprende una serie di fantasie condivise basate su dominazione e sottomissione, masochismo e potere. È importante far sapere al partner come si procede in quanto verrà immobilizzato con corde, lacci e corsetti.

Ciò che ha ampliato la conoscenza del bondage è stato il famoso film del 2011 “Cinquanta sfumature di grigio”, in questo modo molte persone hanno pensato che il bondage potesse ravvivare la passione. Il bondage può anche agire come un meraviglioso confine sensuale; è qualcosa contro cui spingere, un modo per costringere sensualmente chi è trattenuto a ritornare in sé. Può anche fornire una forma di sicurezza emotiva e fisica; per alcune persone, essere trattenuti è un modo per sentirsi al sicuro e a proprio agio.

Ma qualunque siano le ragioni, il punto è che il bondage può essere molto divertente. E il nastro adesivo per il bondage lo rende super semplice, facile e sicuro da fare.

Divertimento sicuro con il nastro per il bondage

nastro adesivo bondageCi sono, naturalmente, molti modi per trattenere qualcuno. Ma uno dei modi più semplici, più economici e, soprattutto, più sicuri, è l’uso del nastro adesivo.
A differenza della corda, che richiede una certa pratica, può essere difficile da rimuovere e richiede una certa formazione, il nastro per bondage è piuttosto resistente agli scherzi. È pronto in pochi secondi ed è progettato per la sicurezza. Quindi, è ottimo per gli appassionati di bondage principianti.

Ancora meglio, perché è autoadesivo, il nastro non ha bisogno di nodi o trucchi speciali da usare. Basta prendere il rotolo, tagliarne una buona quantità (circa un metro e mezzo va bene) e poi avvolgerlo intorno a qualsiasi parte del corpo si voglia trattenere.

Detto questo, solo perché il nastro adesivo è molto più sicuro della corda non significa che gli incidenti non possano accadere. Non lasciate mai il vostro partner da solo mentre è legato e tenete sempre a portata di mano un paio di forbici di sicurezza per tagliarlo. Abbiate una parola di sicurezza, e assicuratevi di essere entrambi consapevoli di sintomi come gonfiore, formicolio, intorpidimento e dolore, tutti segnali che indicano che è il momento di liberare il vostro partner legato.

Ascoltare il proprio partner non è solo educazione: non farlo è una violenza sessuale. In breve: ascolta, rispondi e sii responsabile!
Notate anche che ogni sessione di bondage porta con sé sensazioni nuove e uniche, oltre a potenziali pericoli. Dopo aver negoziato e ottenuto il chiaro consenso a procedere, non dimenticate di chiedere al vostro partner qualsiasi precauzione per la sicurezza. Ora che avete un’idea di come si gioca in sicurezza, è il momento della parte migliore: cinque fantastiche posizioni sessuali.

Leggi anche: Oggetti sadomaso: quali sono i migliori da provare?

Le migliori posizioni per il bondage

Oltre ai vari dispositivi che si possono utilizzare per le pratiche bondage (nastro, corde, cinghie di cuoio, cavi elettrici, catene, ecc.) è molto utile sapere quali sono le posizioni ideali per questo tipo di giochi.

Ovviamente non esiste una posizione migliore di altre; il tutto varia da persona a persona, dall’età dei soggetti e dalla loro struttura fisica. E’ molto importante sperimentare ciascuna delle posizioni  bondage con estrema tranquillità, senza fretta e/o paure.

La posizione missionaria della testata

Cos’è la posizione della missionaria? Cominciamo dalle basi. Questa posizione non è solo facile da raggiungere, ma può essere usata con tutti i tipi di giochi sessuali, dal sesso orale alla penetrazione. L’unico aspetto negativo è che hai bisogno di una testata piuttosto buona a cui attaccare il tuo partner. Basta fare attenzione a non legare le braccia a distanza. Questo può essere scomodo, doloroso e può anche causare dislocazioni in alcune persone.

Come si pratica: facile come bere un bicchiere d’acqua! Basta che la persona trattenuta si stenda su un letto con le mani sopra la testa in una posizione comoda. Poi prendete una sezione di nastro adesivo e avvolgetelo con cura intorno ai polsi e poi attaccatelo alla testiera. Fategli poi strattonare e tirare con forza contro il nastro adesivo per assicurarvi che non pizzichi o che non causi intorpidimento. In alternativa si possono utilizzare corde, manette, collant.

Perché piace: le possibilità sono illimitate! Quasi ogni parte del corpo della persona che viene trattenuta è lì per essere stimolata, tranne forse il culo, ma si può sempre trattenere qualcuno rivolto verso l’alto piuttosto che verso il basso (basta essere sicuri che possa respirare comodamente).

La posizione di bondage a quattro punti

bondage 4 puntiChe cos’è: il prossimo passo dopo il missionario da testata è quello di frenare anche le gambe. Proprio come la posizione precedente, questa è ottima per tutti i tipi di sesso, da quello orale a quello penetrativo, e può anche essere piacevole e confortevole per entrambi i partner.

Come si pratica: iniziate a legare il vostro partner alla testata e poi alla pedana. L’ulteriore vantaggio di questa posizione è che la maggior parte delle persone trova molto più piacevole avere le gambe divaricate rispetto alle braccia. Naturalmente, si deve utilizzare molto nastro adesivo o una corda più lunga per poter passare dalle caviglie agli angoli del letto.

Perché piace: se il vostro partner ama il missionario alla testata, allora questo è il modo perfetto per aggiungere più piacere e apre ancora più porte a tutti gli altri tipi di posizioni di bondage.

Anche questa posizione, come la missionaria, può avere la variante dello stare proni anziché supini.

La posizione della sedia da bondage

bondage alla sediaCos’è: un modo fantastico di usare il nastro adesivo o le corde per il bondage che non mette a dura prova la persona che viene legata, ma garantisce anche al partner della persona legata un fantastico accesso al petto, al seno e ai capezzoli.

Come si pratica: basta far sedere la persona che viene legata su una buona e robusta sedia e poi usare il nastro adesivo, corde o catene, per legarla. Ricordate solo che dovreste sempre essere pronti a slegare il partner qualsiasi cosa succeda, quindi tenete sempre a portata di mano le vostre forbici d’emergenza!

Perché piace: questa è una posizione di schiavitù perfetta per qualcuno che potrebbe avere preoccupazioni fisiche per stare in piedi troppo a lungo o avere le braccia e le gambe aperte per lunghi periodi. Non solo questo, ma dà anche l’accesso in alto a tutti i tipi di aree sensuali. Offre anche tutti i tipi di opzioni per il piacere, tra cui il gioco dei capezzoli, il gioco d’impatto, o anche l’uso di un vibratore o di un giocattolo sessuale.

La posizione aperta

Cos’è: un’altra grande posizione di schiavitù sessuale per principianti che lascia il soggetto meravigliosamente esposto e disponibile a qualsiasi piano nefasto del partner, soprattutto perchè può avere a disposizione i genitali.

Come si pratica: questa è un’altra fantastica progressione verso l’alto della scala di complessità del bondage ed è molto facile entrarci. Mentre il soggetto si trova su un letto, fategli allargare le gambe il più possibile e poi mettete le mani il più vicino possibile senza causare alcun disagio: questo vi darà una grande guida su come trattenerli. Poi attaccate del nastro adesivo ai polsi e poi alle caviglie o alle cosce. Usate la loro posizione naturalmente comoda come guida.

Perché piace: pensate alle possibilità: orale, penetrativo, qualche giocattolo sessuale, qualche gioco di impatto delicato, potete dare libero spazio alla vostra immaginazione! Meglio ancora, una volta che il vostro partner si è abituato alla sua posizione, potete provare con a faccia in giù con il culo in aria!

La posizione in curva

Che cos’è: per i più esperti, questa posizione offre molte possibilità perverse: dal facile accesso per la penetrazione o il sesso orale, all’oggettivazione e persino al gioco dell’umiliazione.

Come si pratica: questo può essere un po’ difficile, ma una volta imparato può essere fatto facilmente e senza problemi. In primo luogo, assicuratevi che il vostro partner si senta a proprio agio a toccare le dita dei piedi o che sia solo piegato per un buon periodo di tempo. Secondo, assicuratevi che non ci sia niente intorno al vostro campo da gioco che potrebbe essere dannoso per il vostro partner se dovesse crollare (pensate a tanti e tanti cuscini).

Iniziate il bondage trattenendo le gambe del vostro partner a una distanza confortevole e poi fatele piegare fino a quando non sono a loro agio. Infine, usate il vostro nastro adesivo o corda per collegare i polsi tra loro o alle cosce o alle caviglie, a seconda della loro flessibilità. Fateli rimanere in questa posizione per qualche minuto per assicurarvi che stiano bene prima di giocare.

Perché piace: c’è qualcosa di così meravigliosamente, selvaggiamente sexy nell’avere qualcuno che si china e si lega.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.