Scopata amatoriale tra suocera e genero

Questo racconto erotico del tutto amatoriale tengo a precisarlo come una sorta di novità (anche se non troppa) ed al tempo stesso utile o per lo meno fantastico come desiderio forse estremo, ma al tempo stesso fatto di emozioni uniche e perverse.

Suocera e genero, nella maggior parte dei casi, vengono viste come figure incompatibili ma questa particolare regola, che identifica questo rapporto, non è presente nella relazione bollente che si è instaurata tra Marco ed Elisa, ovvero suocera e genero, che sono diventati amanti diabolici e desiderosi l’uno dell’altro.

La prima volta tra suocera e genero

Il rapporto tra Marco (genero e giovane stallone) ed Elisa (suocera e milf italiana) si è sempre contraddistinto per cordialità e soprattutto per rispetto reciproco ma, in alcune occasioni, la freddezza era lo stesso caratteristica che identificava la loro relazione.

Ognuna delle due parti tendeva a rispettare perfettamente questo genere di rapporto, ovvero la distanza tra i due si notava parecchio.

Ma tutto questo, un giorno di luglio, era pronto a essere completamente stravolto, lasciando di stucco entrambi e facendo in modo che il loro rapporto divenisse bollente come pochi altri.

La prima volta tra i due era assolutamente improvvisata, dato che Marco venne chiamato da sua suocera per effettuare una semplice riparazione di un tubo dell’acqua, essendo lui un idraulico.

Durante la riparazione la suocera gli passava gli strumenti di lavoro quando, improvvisamente, un tubo dell’acqua cedette e bagnò completamente il vestito della suocera, bianco quasi trasparente.

L’imbarazzo diventò subito una parte caratterizzante della mattina, soprattutto quando Marco ebbe l’opportunità di vedere le forme della suocera.
In quel frangente si accorse quanto la donna fosse bella e soprattutto ben fatta fisicamente.

Subito lui prese un panno e decise di asciugare il volto della suocera che, improvvisamente, si avvicinò a lui e dopo essersi tolta il vestito di fronte al genero, iniziò a baciarlo.

Nella mente di Marco scattarono mille pensieri, come ad esempio il livello di piacere che stava provando e la voglia di fare sua la suocera.

La donna, con un sorriso che sembrava voler dire tanto, prese la mano del genero e llo poggiò sul suo bel culo.

Lui, a quel punto, non riuscii assolutamente a trattenersi e decise quindi di fare sua la donna che, completamente nuda, si sedette sul lavello della stanza e si mise in posizione tale che Marco ebbe la possibilità di scoparsela con grande facilità e soprattutto senza alcuna perdita di tempo.

I due ci diedero dentro: la donna, di cinquant’anni, aveva un fuoco incredibile e fece eccitare il suo giovane genero, prendendolo in bocca come nemmeno la figlia era mai riuscita a fare.

La lingua calda di Elisa passava sul corpo nudo di Marco che si sentiva un brivido nel corpo e soprattutto aveva una grande voglia di andare oltre alla semplice scopata.

Voleva infatti far esplodere di piacere la donna che, in effetti, aveva sempre guardato con occhi pieni di desidero.

La trombata amatoriale tra genero e suocera

Il rapporto tra i due non rimase affatto incompiuto.

I due si recarono nella stanza da letto della donna dove, Elisa, decise di togliere la foto del marito, un rude agricoltore e imprenditore che poco la considerava e faceva godere.

La donna stava quindi facendo il possibile per recuperare il tempo perso fino a quel momento.

La donna non vedeva l’ora di farsi leccare il sesso e Marco, senza alcuna perdita di tempo, decise di accontentare la sua bella suocera che gli spalancò le gambe invitandolo a farla godere.

La loro trombata fu caratterizzata da tanto piacere tanto che pure i vicini impiccioni si accorsero che qualcosa stava accadendo.

La voce rotta dalla goduria di Elisa, che diceva a Marco di non fermarsi, era una delle caratteristiche che andava a contraddistinguere quella calda e particolare mattinata.

Dopo che la donna si fece leccare il sesso, decise di far stare sotto il suo giovane amante e di scoparselo come solo lei era in grado di fare.

I due consumarono un rapporto molto focoso visto che Elisa sembrava non averne abbastanza e in preda all’eccitazione la donna si fece trombare sia nella fica che nel culo, rapporto che aveva sempre evitato di fare col marito.

Marco era invece tutto un fuoco e decise di usare anche delle tecniche che non aveva mai sfoderato manco con la moglie, rendendo la suocera eccitata come poche altre.

Il loro rapporto amatoriale durò quasi un’ora, tra preliminari, trombate classiche e momenti di riposo dove i due tiravano il fiato prima di riprendere il loro rapporto.

Pertanto la coppia decise di rimanere d’accordo sul farlo almeno una volta al mese, in modo tale che entrambi potessero dare libero sfogo alle loro reciproche voglie.

E dalla volta il loro rapporto è divenuto maggiormente bello da vedere anche agli occhi degli altri componenti della famiglia, che non si sarebbero mai aspettati un cambiamento del genere tra Marco ed Elisa.

Potrebbero interessarti

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.