Mi scopo mia cognata in vacanza al mare

Ecco come mi scopo mia cognata al mare mentre mia moglie e mio fratello sono in spiaggia. Questo è un racconto erotico che ho deciso di pubblicare dopo 1000 e 1000 ripensamenti. Ero indeciso se pubblicarlo oppure no, poi mi sono detto “Vaffanculo!!! Voglio far sapere a tutti di avere una cognata porca!”

mi scopo mia cognata

Mi eccita moltissimo ripensare alla scopata con la cognata, pensare alle sue tette ballonzolare sotto i miei colpi di cazzo vigorosi. E poi pensare alla sua patatina bagnata, al suo culo sodo, ai suoi fianchi e, naturalmente, alle sue urla di piacere mentre veniva scopata con passione. Ma veniamo al racconto, a come è successo il tutto.

Quest’anno io e mia moglie abbiamo deciso di trascorrere le vacanze al mare in compagnia di mio fratello con relativa consorte. Era la prima volta che passavamo le vacanze insieme, ma quest’anno abbiamo deciso di partire insieme approfittando del fatto che io e mio fratello Gianni avevamo le ferie nello stesso identico periodo (le due settimane centrali di Agosto).

Abbiamo, quindi, prenotato una bella villetta in Sardegna, proprio vicino al mare; un posto decisamente delizioso e ideale anche per i nostri figli.

La prima settimana è andata benissimo: clima splendido, mare fantastico, compagnia molto gradevole. Fortunatamente vado molto d’accordo con mio fratello e anche mia moglie si trova molto bene con mia cognata. Insomma, proprio una bella vacanza rilassante. 😌

Avevo però notato che mia cognata mi osservava spesso, soprattutto quando stavo sdraiato a prendere il sole, oppure quando mi facevo la doccia dopo essere uscito dal mare. Erano sguardi furtivi e, non appena io voltavo lo sguardo, lei si girava facendo finta di niente; ma si capiva benissimo che le piaceva guardarmi. Soltanto io me ne ero accorto e questo è stato sufficiente per far salire dentro di me una certa voglia.

Obiettivamente devo ammettere che io sono messo molto meglio rispetto a mio fratello. Vado in palestra tre volte a settimana, vado a correre, mi alleno e tengo molto alla mia forma fisica. Mio fratello, sotto questo punto di vista è sempre stato molto pigro: la palestra lo annoia e trascorre parecchio tempo seduto oppure sdraiato sul divano.

E, ovviamente, le differenze nel fisico si notano… eccome! Io ho l’addome piatto e scolpito, lui ha la classica pancetta da quarantenne annoiato! 😂

So che le donne apprezzano molto il mio fisico, fortunatamente mia moglie non è affatto gelosa perché sa benissimo che io sono molto innamorato di lei e non la tradirei mai, per nessuna ragione al mondo. Questo è vero, non l’ho mai tradita; ma adesso, con gli occhi vogliosi di mia cognata troia costantemente addosso, mi era un po’ difficile riuscire a resistere.

Ma veniamo a lei, a mia cognata Marcella. E’ decisamente una bella donna, bella formosa ma non troppo, bellissima pelle… liscia ed abbronzata, belle labbra, bel culo. Insomma, non le manca proprio nulla. Anche mia moglie è una bellissima donna e uscire con lei mi fa sentire un grande uomo, ma Marcella aveva indubbiamente qualcosa in più. Il modo in cui si muoveva, ancheggiando senza sculettare eccessivamente; un movimento sensuale e molto provocante, capace di far drizzare il cazzo persino ad un morto 😂.

Mega scopata con la cognata: il segreto di famiglia 🤫

scopata con mia cognata

Ecco quindi che arriva il fatidico giorno in cui mi scopo mia cognata mentre mia moglie e mio fratello sono in spiaggia.

E’ successo tutto un pomeriggio della seconda settimana di vacanza. Erano circa le tre del pomeriggio, quando mia moglie decise di andare in spiaggia insieme ai bambini. Mia cognata Marcella era impegnata a sistemare i costumi appena lavati ed io mi ero sdraiato sul letto per il consueto riposino pomeridiano post pranzo. Mio fratello, invece, aveva deciso di andare a farsi una passeggiata per cercare un posto in cui poter pescare.

Rimasi, quindi, solo in casa insieme a Marcella. Io ero sdraiato sul letto con la porta della camera socchiusa, mentre lei gironzolava per casa. Ogni tanto passava davanti alla camera da letto e sbirciava con aria furtiva, convinta che io stessi dormendo. Invece io avevo gli occhi appena socchiusi mia vedevo tutto. La vedevo muoversi per casa con indosso solo il costume e un pareo, mi faceva eccitare in modo incredibile e il mio cazzo stava cominciando ad indurirsi sempre di più.

Ad un certo punto vidi Marcella togliersi il reggiseno… mmm … aveva delle tette stupende con dei capezzoli tutti da succhiare e mordicchiare. Avevo una voglia matta di alzarmi dal letto, prenderla e scoparmela senza alcuna pietà. Mi resi conto che era una fantasia assurda, dovevo cercare di controllarmi anche perché l’idea di tradire mia moglie con mia cognata mi pareva una cosa da pazzi.

Ma la follia, si sa, è così intrigante e a volte è difficile resisterle. Infatti non riuscii a resistere… era troppo intensa la voglia di scopare in quel momento. E non volevo soltanto scopare e basta, volevo scopare lei… mia cognata porca… quella troia della moglie di mio fratello che gironzolava per casa con le tette al vento. Erano molto chiare le sue intenzioni, avevo capito benissimo che pure lei lo voleva… i suoi sguardi, le sue movenze, il linguaggio del suo corpo sexy era fin troppo chiaro!😏

Cognata pompinara. Molto meglio di mia moglie!

Dopo l’ennesimo passaggio di Marcella davanti alla camera, mi alzai dal letto e spalancai la porta. Io indossavo solo gli slip, il mio cazzo era durissimo e si notava molto bene. Lei rimase sorpresa, ma non troppo… era come se si aspettasse una reazione del genere da parte mia. E, quando io le afferrai la mano  e l’accompagnai vicino al letto, lei non fece alcuna resistenza; al contrario, si avvicinò ancor di più a me muovendosi con estrema sensualità. Aveva una carica erotica micidiale ed io avrei potuto scoparmi chiunque tanto ero arrapato.

mia cognata troia

La spinsi sul letto e mi misi sopra di lei tirando fuori il cazzo. Lei mi sorrise languidamente, lo prese in mano e iniziò a massaggiarmelo rimirandolo vogliosa. Un attimo dopo ce l’aveva in bocca da brava cognata pompinara.

Il cazzo le entrava ed usciva dalla bocca con un ritmo regolare, quando usciva colava e filava di saliva… era uno spettacolo fantastico! In quel momento mi passarono davanti agli occhi un sacco di immagini: mia moglie in spiaggia con i nostri figli, mio fratello a passeggio sul lungomare, i pranzi e le cene in compagnia, ecc… Ci fu un attimo in cui mi sentii in colpa per quello che stava succedendo, poi abbassai gli occhi verso Marcella, i nostri sguardi si incrociarono e all’improvviso tutti i sensi di colpa svanirono lasciando spazio ad un’insana voglia di scoparmi quella puttana di mia cognata che si stava dando un gran da fare sul mio cazzone! 🔥

Cazzo quanto era brava a ciucciarmelo, la sua testa andava su e giù ed io la guidavo afferrandola con le mani. Una gran pompinara succhia cazzi! 😏 Sicuramente molto meglio di mia moglie che si limitava a leccarmelo soltanto un po’; invece Marcella ci sapeva fare e se lo stava gustando con gran voglia.

Scopare la cognata: un’esperienza da provare almeno una volta nella vita! 😏

E arrivò il momento: adesso mi scopo mia cognata! Dopo un meraviglioso e godurioso bocchino era giunto il momento di scopare la cognata Porcella… ops… Marcella!!! 😂

cognata troia

Lei si sfilò le mutandine del costume e mi mostrò la sua bella fighetta depilata, talmente curata che sembrava la fica di una 20enne… puro spettacolo! Era talmente perfetta e liscia che sembrava dicesse: “Leccami e succhiami tutta!”. Ed io, da gran porco, non me lo feci dire due volte; mi inginocchiai davanti a lei ed inizia a darle delle vigorose ed appassionate leccate.

E stato semplicemente fantastico, mai vissuta un’esperienza del genere. Ad ogni leccata Marcella emetteva un mugolio di piacere che in me faceva crescere ancor di più il desiderio di scoparmela. In quel momento il mio cazzo era talmente duro che avrebbe perforato un muro!

Dopo averla leccata per qualche minuto decisi che era arrivato il momento di penetrarla. Le sollevai le gambe e mi misi davanti a lei; appoggiai la cappella del mio cazzo alla sua figa, riuscivo ad avvertire le sue pulsazioni talmente ero eccitato, e lo era anche lei… moltissimo. Dopo aver strofinato il cazzo contro il suo clitoride, iniziai a penetrarla lentamente.

La figa di Marcella era bagnata, calda ed accogliente. Il mio cazzo la stava penetrando e sentivo le contrazioni delle pareti interne della sua vagina; sentivo la sua voglia, il desiderio di avermi dentro ed io la volevo soddisfare a più non posso.

cognata porca

Quando il mio cazzo fu tutto dentro fino alle palle iniziai a muovermi avanti e indietro; Marcella godeva e iniziò a farlo in maniera un po’ troppo rumorosa; le misi la lingua in bocca e iniziai a limonarla con passione, nonostante la casa fosse abbastanza isolata non volevo rischiare che qualcuno potesse sentirci.

Purtroppo il tutto non durò moltissimo, ero talmente eccitato che dopo 5 minuti di pompate raggiunsi l’orgasmo sborrandole in figa e riempiendola completamente; fortunatamente Marcella prendeva la pillola, altrimenti avrei rischiato di combinare un bel casino! 🙈

Quella fu la prima ed unica (per adesso) volta che scopai mia cognata; purtroppo non ci sono state ancora altre occasioni. Nessuno se ne accorse, né mia moglie né tantomeno mio fratello. Questo è il nostro piccolo grande segreto di famiglia, mio e di mia cognata Marcella! 🤫

cognata scopata

Potrebbero interessarti

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.